default_mobilelogo

Area Riservata

Iscrizione Newsletter

* campi obbligatori
 
DEPOSITO di GENOVA S.QUIRICO
Si sviluppa su una superficie di 62.000 mq ed una capacità di stoccaggio di circa 200.000 metri cubi suddivisa in 21 serbatoi.
Il deposito è collegato alla stazione di pompaggio di Genova Multedo tramite due oleodotti da 10” ed uno da 16”, tramite i quali è possibile sia ricevere che spedire il prodotto via mare. Il collegamento con i depositi di Arquata Scrivia e Lacchiarella è garantito da un oleodotto da 10”.E' inoltre presente un oleodotto da 10'' in entrara da Arquata Scrivia .
Il deposito inoltre può trasferire prodotto a vicini depositi a cui è collegato con due oleodotti da 6”.
 
 
DEPOSITO di ARQUATA SCRIVIA
Si sviluppa su una superficie di circa 350.000 mq ed una capacità di stoccaggio di circa 800.000 metri cubi, di cui 250.000 sono attualmente in esercizio.
Il deposito di Arquata Scrivia è collegato sia a quello di S.Quirico che a Lacchiarella tramite un oleodotto da 10”, con la raffineria Eni di Sannazzaro dè Burgundi tramite un oleodotto da 12” e con la raffineria Iplom di Busalla. Dispone inoltre di un collegamento con la stazione di pompaggio di Genova Multedo grazie al quale può imbarcare prodotto via mare.
La capacità di caricazione di autobotti è di ca.300 automezzi al giorno con un orario di apertura di 21 ore  ( dall'01:00 alle 22:00).
 
 
DEPOSITO di LACCHIARELLA (MI)
Si sviluppa superficie di 225.000 mq e dispone di una capacità di stoccaggio di 226.000 metri cubi, suddivisa in 36 serbatoi. 
Il deposito di Lacchiarella è collegato sia con quello di S.Quirco che con Arquata Scrivia, può ricevere prodotto dalla raffineria Tamoil di Cremona tramite un oleodotto da 8” e può spedire prodotto ai depositi Maxcom di S.Agata e Tamoil di Trecate.
La capacità di caricazione di autobotti è di circa 450 automezzi al giorno con un orario di apertura di 21 ore (dall'1:00 alle 22:00). 
 
 
DEPOSITO di GENOVA MULTEDO
La pump station di Genova Multedo  è situata all’interno del porto petroli  e permette lo sbarco e l’imbarco di prodotti petroliferi direttamente dai depositi di Genova San Quirico e Arquata Scrivia.